Spezie e dosha

martedì, 14 maggio 2019

Spezie e dosha

Nella scienza nutrizionale dell'Ayurveda, le spezie svolgono un ruolo fondamentale. Sono come delle piante medicinali, che consumiamo quotidianamente in piccole quantità. Hanno la capacità di rendere il cibo più salutare e aiutano a regolare e bilanciare l'equilibrio dei tre dosha, i tipi umani di base.

Non tutte le spezie sono adatte allo stesso modo a ogni costituzione. Ad esempio, i tipi pitta dovrebbero preferire erbe rinfrescanti e leggermente amare.

E se non si ha un solo dosha dominante?

In ogni essere umano sono presenti tutti e tre i dosha e, naturalmente, nessuno corrisponde al 100% a un solo tipo. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, un dosha domina sugli altri. Inoltre, bisogna tener conto di disturbi che vanno compensati, perché potrebbero sfociare in malattie.

L'Ayurveda, uno dei più antichi sistemi medici del mondo, considera l'uomo come un tutt'uno di corpo, mente e anima. Proprio per questo le spezie possono aiutare a bilanciare disturbi di ogni tipo.

L'ayurveda cerca sempre di trattare la causa, non solo i sintomi. Affronta quindi il problema alla radice e non di cerca solo un sollievo momentaneo.

Spezie adatte ai tre dosha

Ecco una rapida panoramica dei tipi di base e delle spezie che sono più adatte a loro.

Tipi vata
Per le persone con costituzione vata le spezie migliori sono quelle dolci, riscaldanti e calmanti. Ad esempio:

  • anice
  • arnica
  • aneto
  • rosa canina
  • zenzero
  • cardamomo
  • lavanda
  • noce moscata
  • origano
  • liquirizia
  • timo
  • vaniglia
  • ginepro
  • cannella

Tipi pitta
Le spezie da preferire sono, in questo caso, quelle leggermente amare, armonizzanti. Ad esempio:

  • coriandolo
  • cumino
  • curcuma
  • melissa
  • menta
  • prezzemolo
  • zafferano
  • liquirizia

Tipi kapha
Hanno effetti positivi sulla costituzione kapha le spezie stimolanti, come ad esempio:

  • basilico
  • peperoncino
  • galanga
  • chiodi di garofano
  • zenzero
  • aglio
  • rafano
  • curcuma
  • menta
  • noce moscata
  • pepe
  • rosmarino
  • salvia
  • senape
  • ginepro

Alternative domestiche

Geograficamente, molte delle spezie sopra menzionate si trovano nel paese che ha dato vita all'Ayurveda, l'India. Al giorno d'oggi però, sempre più spezie e erbe aromatiche nostrane vengono utilizzate secondo i principi dell'Ayurveda.

Se a qualcuno non piace una certa spezia indiana o ha difficoltà a reperirla, può facilmente ricorrere a un'alternativa. Sia il tè allo zenzero che quello all'ortica, ad esempio, sono drenanti. Invece del coriandolo può essere utilizzato per il prezzemolo, per un effetto rinfrescante.

Cucina indiana o no?

Non è necessario amare la cucina indiana per cucinare secondo i princìpi dell'Ayurveda! Possiamo trasformare il nostro armadietto delle spezie in una piccola farmacia e cucinare piatti deliziosi e anche salutari.